Giorno della Memoria: Camelia Matatia come Anna Frank [VIDEO]

/Conferenze e convegni/Cultura e società/In evidenza/Vicenza/

Camelia Matatia e Anna Frank, Romagna e Olanda, dalla prima lettere inviate ad un amico e dall’altra un diario; per entrambe un unico atroce destino: incontrare la morte nelle camere a gas di un lager nazista per la “colpa” di essere di etnia e religione ebraica.
A 80 anni dalle leggi razziali volute dal regime fascista per imitare il nazismo a Vicenza c’è chi ha voluto approfondire il tema e raccontarlo ai ragazzi nelle scuole.
Lo ha fatto lo scrittore Roberto Matatia (secondo cugino di Camelia) che è riuscito a recuperare fortunosamente gli scritti della 16enne residente a Forlì, morta gasata come la più famosa Anna Frank di Amsterdam.

Non solo portoghesi e spagnoli con Magellano e Pigafetta

/All around the world/Conferenze e convegni/Cultura e società/In evidenza/Viaggi/Vicenza/

Sulle navi di Magellano (nato in Portogallo e morto nelle Filippine) si parlava spagnolo, portoghese, veneto/italiano e tedesco. Ferdinando Magellano era portoghese, anche se ingaggiato dal Re di Spagna. Buona parte dei marinai e degli ufficiali erano spagnoli, ma anche portoghesi e tedeschi e vi erano due italiani. Antonio Pigafetta era veneto. Magellano inoltre morì nelle Filippine.
Ecco allora che per festeggiare degnamente con dei gemellaggi l’impresa (ci stiamo preparando ai 500 anni) che iniziò nel settembre del 1519 e si concluse nel 1522 bisognerebbe riunire un gemellaggio a 5: Vicenza (Veneto, Italia), Siviglia e Sanlucar (Spagna), Sabrosa (Portogallo) Mactan (Filippine). E poi perché dimenticare la Germania?
Questo l’auspicio di Room21.it per dare ulteriormente impulso a questa nostra Europa fatta di confronto, pace, sviluppo, cultura e progresso. (fb)

A Padova “Praga è sola” a 50 anni dalla morte di Jan Palach

/Arti/Arti grafiche/Cinema/Conferenze e convegni/Cultura e società/Fotografia/In evidenza/Spettacoli/

Da mercoledì 16 gennaio al 3 febbraio 2019 la città di Padova ospiterà la rassegna “PRAGA È SOLA”, ovvero una serie di eventi (convegni, foto, manifesti e film) per ricordare l’invasione della capitale boema da parte dei carriarmati russi (fatto che ha chiuso la cosiddetta Primavera di Praga) e il 50esimo della morte di Jan Palach. 

Anche “il Sergente nella neve” è stato un IMI [VIDEO]

/Conferenze e convegni/Cultura e società/In evidenza/

“Leggete, studiate e lavorate sempre con etica e con passione. Ragionate con la vostra testa e imparate a dire dei no. Siate ribelli per giusta causa e difendete la natura e i più deboli. Non siate conformisti e non accodatevi al carro del vincitore. Siate forti e siate liberi, altrimenti quando sarete vecchi e deboli rimpiangerete le montagne che non avete salito e le battaglie che non avete combattuto”.