Un premio letterario dalle terre dell’Alto Vicentino

/Cultura e società/In evidenza/Romanzi e saggi/Uncategorized/

Attraverso la narrazione, partendo da un’idea dello scrittore Davide Fiore, il Raggruppamento Alto vicentino di Confindustria Vicenza, con i comuni di Schio, Thiene, Valdagno e la Fondazione Palazzo Festari, promuove “TerraLiquida. Racconti dell’Alt(r)o Vicentino”, un concorso letterario creato per coinvolgere e stimolare le giovani generazioni nel produrre narrazioni originali su quest’area geo-politica del Veneto.

Il contest si rivolge a persone di età compresa tra i 18 e i 39 anni le cui opere non siano mai state pubblicate e che siano nate o che abbiano vissuto, lavorato e/o interagito con l’area a Nord di Vicenza. Mentre i generi letterari consentiti per la partecipazione sono: narrativa con il racconto, la novella, il romanzo; poliziesco, ovvero un’opera con argomento costituito da un delitto o da una serie di indagini svolte da polizia o da investigatori, e fantasy, tipo di narrativa connesso al mondo del soprannaturale o del favolistico. La lunghezza del testo deve essere compresa tra le 20 e le 25 cartelle (di 2000 battute spazi inclusi), carattere Times New Roman dimensione 10. Ogni autore potrà presentare un solo testo inviandolo alla sede di Confindustria Vicenza Raggruppamento Alto Vicentino, via Lago di Lugano 21 a Schio. La giuria sceglierà i testi che meglio esprimeranno lo spirito dell’iniziativa e ai finalisti andranno 800 euro. Per il bando, è sufficiente collegarsi a http://www.festari.it/images/pdf/TERRALIQUIDA_locandina_2017