L’età imperfetta.

/Cinema/Danza/In evidenza/Spettacoli/

L’età imperfetta, alla quale si rifà il titolo del film, è quella dell’adolescenza, che Ulisse Lendaro, il regista, ha pensato di descrivere attraverso la storia delle vite di due ragazze Sara e Camilla, allieve di una piccola scuola di danza, che nutrono gli stessi sogni e inseguono le medesime aspirazioni.

Sotto la regia di Lendaro, che ricordiamo è anche un noto avvocato vicentino, la moglie Anna Valle, già Miss Italia e affermata attrice cinematografica e televisiva che ritorna sul set dopo 9 anni di assenza nel suolo di Serena, la rigida ma passionale insegnante di danza. Ad impersonare le due amiche, Paola Calliari e Marina Occhionero, che interpretano sullo schermo tutti gli aspetti di un’amicizia nata sulle punte, cui un’audizione importante darà la svolta decisiva. A molti ricorderà per toni e analogie il pluripremiato “Il Cigno nero” con Natalie Portman, ma in quest’ultima opera di Lendaro si legge un più approfondito ritratto psicologico delle protagoniste e una visione più aderente alla realtà. Il film è uscito in anteprima sugli schermi vicentini alla fine di novembre.