La soffitta sul lago di Viola Shipman

/Cultura e società/Romanzi e saggi/

“LA SOFFITTA SUL LAGO”
di Viola Shipman

Collana: A
Editore: Giunti

Questo romanzo di Viola Shipman (pseudonimo della giornalista Wade Rouse, firma di People e Entertainment Weekly) affronta con rara delicatezza temi importanti quali la malattia, l’amore, la perdita e l’importanza della famiglia.

Immersa in un bosco di betulle bianche e inondata dal profumo di un cedro secolare, la vecchia casa di famiglia sul lago Michigan è da sempre il rifugio di Mattie. L’ampio focolare in soggiorno, la cucina dalle piastrelle azzurre, la soffitta in cui disegnava magnifici giardini: tutto risuona di voci e ricordi felici. Ma da tempo Mattie lotta contro un destino avverso, con il sostegno e l’amore di suo marito Don, accanto a lei da cinquant’anni. Finché all’improvviso nella loro vita irrompe Rose, una ragazza madre che per sbarcare il lunario accetta un posto da badante, insieme alla figlia Jeri, una bambina di sette anni dai ricci ramati e dall’incredibile vitalità. E in mezzo allo scompiglio portato dalle nuove arrivate, Mattie e Don capiscono che era proprio questo che avevano sempre desiderato: una grande, chiassosa famiglia. Qualcuno a cui affidare i ricordi più cari: una bambola di pezza, un ciondolo di vetro, un album di ritagli… Ogni oggetto una storia, un momento