Dalla Laguna al Mar Vichingo.

/Food & wine/In evidenza/Lifestyle/Mondo cibo/Ristoranti/

Cibus in itinere continua il suo percorso con le rotte del cibo. Dalle asperità delle montagne e dalle dolcezze delle colline si arriva fino alla pigra staticità della laguna, che spinge poi a osare il mare aperto, con i suoi profumi e le sue fascinazioni.

Giovedì 1° marzo ecco allora il nuovo viaggio che porta “Dalla Laguna al Mar dei Vichinghi” per un nuovo impegno all’Antica Trattoria Al Sole di Castegnero. Le preparazioni degli chef delle Buone Tavole dei Berici si ispireranno allora a questo nuovo habitat, inventando contaminazioni e connubi con le verdure, dalle freschezze del finocchio e del radicchio di Treviso fino alla consistenza delle patate e alla sapidità dei fagioli e delle lenticchie. Per unire Nuovo e Vecchio Mondo nell’abbraccio di una cucina senza tempo. Il menu, come di consueto, sarà scandito solo dalla bontà e dalla scoperta dei sapori intensi e genuini di piatti ricchi di gusto, mentre la fantasia porterà gli ospiti a viaggiare sulle rotte dei Vichinghi, a scoprire Terre e Mondi nuovi. Si potrà spaziare allora dalla polenta bianca arricchita da crema di lenticchie, le quali diventano cialda per accogliere un ricco baccalà mantecato insieme ad una golosa cornucopia intinta in una crema di finocchi, passando ai piatti di pesce crudo preparato a carpaccio o a tartare. Per i primi piatti primeggia la pasta preparata con una sinfonia di fagioli, affiancata al risotto alla Parmigiana con radicchio con Treviso padellato, pere e riduzione di Syrah e ai piatti di pasta fresca. Fagottino di radicchio di Treviso, pancetta e salsa di patate in abbinamento a cravatte di stoccafisso con fondo di finocchio e patate in compagnia del tortello al radicchio, scamorza, mozzarella e ricotta con ragù di seppie al mandarino. Nel secondo, protagonista la seppia per un hamburger insolito e raffinato arricchito di maionese al nero e chips di patate. A fare da contraltare, lo sgombro marinato con crema di kiwi e pancetta croccante, e il baccalà fritto. Infine, tutti i profumi e i sapori dell’entroterra saranno declinati per deliziare il palato degli ospiti. Si inizia con un sorbetto di finocchio al sentore di basilico e si continua con frolla di pere al mandarino con sorbetto all’arancia. Il mandarancio, invece, diventa gelatina per dare vita ad una ricca e delicata bavarese profumata alla vaniglia. Giovedì 1°marzo all’Antica Trattoria Al Sole di Castegnero il titolare Roberto Berno, insieme a Gino Gasparella del Piccolo Mondo di Zovencedo, Monica Gianesin della Trattoria Albergo Isetta di Grancona e Giuseppe Zamboni della Trattoria Zamboni di Lapio, comporranno e scomporranno sapori e ingredienti in un gioco continuo di stimolanti e appetitose creazioni.