Cosa portare in valigia

/In evidenza/Lifestyle/

Vestiti

Naturalmente dipende dalla meta. Se si va al mare i capi saranno leggeri ed estivi, mentre per la montagna o il lago, qualche pantalone e maglioncino in più non guasteranno.

Importante è comunque assicurarsi di mettere in valigia prima di tutto l’essenziale: un fornito ricambio di biancheria e un paio di t-shirt bianche. Sono dei veri passepartout e possono essere usate come semplice maglietta anche in abbinamento con una giacca o un giacchino, come copricostume o come…camicia da notte! Un piccolo ombrello o un impermeabile da viaggio saranno comunque accessori graditi. Per mettere in valigia i vestiti, soprattutto quando ci sono tanti vestiti ma poco spazio vale la regola dell’arrotolamento: si arrotolano così si risparmia spazio e si evita che si stropiccino. Un piccolo segreto per avere sempre abiti che profumano di buono anche se si è in viaggio da ore, è quello di mettere fra gli abiti dei foglietti profumati (lavanda, rosa, etc.).

Scarpe

Per le scarpe l’ideale sarebbe poter avere un piccolo contenitore a parte. Ma non sempre si può e allora si fa di necessità virtù, indossando per il viaggio le scarpe più voluminose (sandali o sneakers che siano) e mettendo in valigia le scarpe che verranno sicuramente usate. In genere si può calcolarne tre paia per una vacanza di una o due settimane. Si consiglia di infilarle dentro sacchetti o cuffie da bagno per evitare che le suole sporchino o rovinino i vestiti. Da non dimenticare, un paio di flip flop infradito che possono servire come pantofole (in caso non si vada in albergo attrezzato), come ciabattine da mare o da piscina. Un altro metodo salva-spazio è quello di infilare dentro le scarpe calze o altri oggetti come caricabatterie, prodotti di bellezza o di trucco che altrimenti non trovano posto nel beauty case.

Cura del corpo e trucco

In ogni albergo ci sono shampoo e bagnoschiuma a disposizione. E in ogni angolo del mondo vendono prodotti per l’igiene e la pulizia del corpo. Quindi, conviene portare il minimo indispensabile. Ovviamente, se si vuole portare il proprio personale prodotto, bisognerà incastrarlo fra le pieghe vuote degli abiti o negli angoli di valigie e borsoni. E’ sempre bene comunque evitare versamenti di liquidi appiccicosi, avvolgendo flaconi e bottigliette con della pellicola da cucina. Usare per quanto possibile misure mini, travasando creme, dentifricio, e altro in mini confezioni da viaggio.