Cioccolato rosa.

/Food & wine/In evidenza/Mondo cibo/Tendenze/

E’ nato il cioccolato rosa. Non una versione solamente colorata, ma un nuovo gusto a tutti gli effetti, ideato dall’azienda svizzera Barry Callebaut e distribuito da Nestlè nei supermercati di Giappone e Corea sotto forma di barrette.

Ma che sapore ha il cioccolato rosa? Né dolce né amaro, con delicati sentori di frutti rossi e bacche. Dopo ottant’anni dal lancio del cioccolato bianco, ora il nuovo colore, il Ruby, ha l’intento di risvegliare i palati e conquistare i Millennials, soprattutto in Asia, per il momento, ma disponibili anche in Europa e negli Stati Uniti, grazie alle spedizioni internazionali. Il nuovo gusto di cioccolato è ottenuto da fave di cacao rubino, le Ruby Cocoa Bean, scoperte 14 anni fa e coltivate in paesi come l’Ecuador, il Brasile e la Costa d’Avorio, valorizzate nell’aroma e nel colore attraverso particolari – e segretissimi – processi produttivi. Il rosa è un colore naturale, quindi, come quello del cioccolato bianco, senza aromi, coloranti o additivi. E il risultato è quasi surreale: un perfetto Millennial Pink che sicuramente presto spopolerà sui social.